Studio FM ha preso parte alla prima edizione di “INDART – Industries Join Art”, la mostra che vede protagonisti venti artisti contemporanei abbinati a dieci aziende italiane d’eccellenza che, con il loro talento e la loro creatività, hanno trasformato in venti opere d’arte inedite le materie prime messe a loro disposizione dai partner del progetto. La selezione degli artisti e l’accostamento alle aziende sono stati effettuati sulla base delle peculiarità di ciascun artista, da un Comitato Scientifico composto da importanti personalità del mondo dell’arte come Flavio Arensi, Valerio Dehò, Alberto Fiz, Franco Marrocco ed Elena Pontiggia. Più nello specifico Studio FM ha sostenuto gli artisiti Maurizio Cannavacciuolo con l’opera- DON’T – Olio e smalto ad acqua su tela e Matteo Negri con il lavoro – UNTITLED – Tecnica mista – forex, stampa digitale, metacrilato, film e alluminio. Il vernissage della mostra si è tenuto lo scorso mercoledì 5 settembre nella splendida cornice dell’orangerie del Parco della Villa Reale di Monza. Le opere saranno visivili fino alprossimo 20 settembre quando poi saranno trasferite al Principato di Monaco dove saranno esposte, dal 28 settembre al 5 ottobre, presso Kamil Art Gallery. Al termine della rassegna verrà organizzata un’asta durante la Cena di Gala che si terrà nell’esclusiva location dello Yacht Club de Monaco. Il ricavato verrà devoluto dell’Associazione Fight Aids Monaco, da anni impegnata nella lotta contro l’AIDS e nel campo dell’informazione, prevenzione e sostegno dei malati, e del Comitato Maria Letizia Verga di Monza per lo studio e la cura della leucemia del bambino, da 39 anni impegnato a promuovere e finanziare progetti di ricerca, cura e assistenza per i bambini malati e per le loro famiglie.

La mostra ideata e organizzata dall’agenzia di comunicazione Visionplus in collaborazione con la galleria VS Arte, la Kamil Art Gallery e la casa d’asta Artcurial, gode dei patrocini di Regione Lombardia, Provincia di Monza e Brianza, Comune di Monza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here