Marc Puig, chairman e ceo di Puig
Marc Puig, chairman e ceo di Puig

Nel 2018 Puig ha realizzato ricavi per 1,933 miliardi di euro (con un incremento del 5% a perimetro e valuta costante) e un utile netto di 242 milioni.

 “La nostra ambizione è costruire un portafoglio di ‘love brands’. Nel 2018 abbiamo affrontato delle sfide nella nostra area di business principale, quella delle fragranze selettive, in conseguenza della decisione reciproca di Valentino SpA e Puig di risolvere l’accordo di licenza per lo sviluppo e la distribuzione di fragranze a marchio Valentino. Questo ci ha portati a modificare la nostra strategia, focalizzandoci maggiormente sui brand di proprietà (…). Allo stesso tempo, Puig ha continuato a sostenere lo sviluppo del segmento del marchio di nicchia. Siamo molto selettivi nella distribuzione di questi marchi, che si rivolgono a consumatori sofisticati. Seguendo queste linee, nel 2018 abbiamo acquisito una quota di maggioranza in Dries Van Noten, che estenderemo alla categoria delle fragranze con una distribuzione molto selettiva, come facciamo con la moda. Continueremo a promuovere lo sviluppo di Penhaligon, un marchio che ha registrato una crescita a due cifre superiore al tasso di mercato; abbiamo 35 negozi di proprietà che, insieme all’e-commerce, generano oltre il 70% delle loro vendite. L’Artisan Parfumeur, che ha solo una presenza a Parigi, ha dimostrato attraverso le sue eccellenti prestazioni nei suoi negozi di proprietà e nei grandi magazzini che è pronto per essere ampliato al mercato internazionale. Abbiamo anche completato l’acquisizione di maggioranza di Eric Buterbaugh Los Angeles, un piccolo marchio con una distribuzione molto limitata. Nel 2018 Puig ha siglato un accordo con Christian Louboutin per sviluppare la sua attività di bellezza. Questa alleanza strategica ci consente di entrare nella categoria del make up, offrendoci la possibilità di sviluppare nuoev expertise da utilizzare anche nei brand di proprietà” si legge nella nota. L’obiettivo dell’azienda è di generare ricavi per 3 miliardi di euro entro il 2025.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here