Filorga
Fabio Guffanti, direttore generale di Filorga Italia

“Stiamo lavorando per rendere questa marca perenne, il che vuol dire che Laboratoires Filorga sarà una marca che si misurerà sui decenni. Quest’anno abbiamo realizzato un incremento del giro d’affari del 47%, un numero dietro a cui sta una crescita sana, ancorata a radici forti. Questi numeri sono ancora più straordinari se pensiamo al fatto che Filorga non è una start up ed è una cifra che vogliamo replicare nei prossimi anni continuando a fare bene e operando scelte strategiche e non scelte tattiche” ha raccontato Fabio Guffanti, direttore generale di Filorga Italia, in occasione della presentazione dei lanci del prossimo semestre 2020. Come si inserisce in questo quadro l’acquisizione da parte di Colgate-Palmolive Company dello scorso luglio? “Colgate è un gruppo che ha un core business differente dallo skincare prestige e ha indicato un obiettivo strategico di ingresso e allargamento in questo comparto. Riteniamo che questa operazione possa essere l’inizio di una storia. Colgate-Palmolive Company ha nei suoi trascorsi di poche acquisizioni strategiche e sempre rispettose delle aziende comprate. Ha dichiarato di voler lasciare questa azienda completamente indipendente, portando però il beneficio di risorse necessarie a Filorga per poter aggredire i mercati mondiali e così espletare al meglio il suo potenziale. Questa marca non cambierà di una virgola il proprio posizionamento, la propria distribuzione. In particolare non c’è nessuna intenzione di cambiare le scelte distributive di questa marca. Siamo molto contenti, motivati e ottimisti” ha concluso Fabio Guffanti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here