Torna Breast Cancer Campaign di The Estée Lauder Companies
Cristina Parodi

Torna Breast Cancer Campaign di The Estée Lauder Companies. Ideata 29 anni fa da Evelyn H. Lauder e promossa da The Estée Lauder Companies nel mondo, la campagna di sensibilizzazione in Italia si rinnova nel segno della partnership con Fondazione AIRC per la ricerca sul cancro. “Il tumore al seno è la neoplasia più frequente nel genere femminile: in Italia una donna su otto riceve una diagnosi nell’arco della vita, ogni anno colpisce 55.000 donne e 500 uomini. Grazie ai costanti progressi della ricerca, la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi è aumentata fino all’87%, una delle più alte in Europa, ma dobbiamo fare ancora tanto contro le forme più aggressive. Nella lotta contro il tumore al seno ogni attimo è indispensabile e il tempo assume un nuovo significato. Ecco l’importanza di agire, di incrementare l’informazione e l’educazione su come prevenire e curare questa patologia. È il momento, per chi lo sta affrontando e per chi lo ha già affrontato, di vivere la propria vita in modo migliore e più sano. Per tutti questi motivi il messaggio della Breast Cancer Campaign non poteva che essere più semplice: it’s #TimeToEndBreastCancer” riporta la nota stampa.
La campagna, come di consueto, si svolge nel mese di ottobre. Prenderà via il 1 ottobre e sarà anticipata dall’accensione in rosa della Galleria Vittorio Emanuele II nel cuore di Milano. “La Breast Cancer Campaign impegna e coinvolge Estée Lauder Companies insieme ai suoi partner nella lotta contro il tumore al seno da ben 29 anni. Sono orgoglioso di farmi portavoce di un messaggio così importante, ancora una volta al fianco di AIRC che è una eccellenza italiana nella ricerca sul cancro e che, come noi, persegue l’obiettivo ambizioso di regalare a ogni donna un mondo finalmente libero dal tumore al seno. Questo stesso proposito se lo pose Evelyn H. Lauder nel 1992, quando ideò il nastro rosa, oggi simbolo universale della lotta contro il tumore al seno” dichiara Edoardo Bernardi, amministratore delegato e direttore generale di The Estée Lauder Companies Italia.
Per rendere il tumore al seno sempre più curabile, Fondazione AIRC, per il solo 2021, ha investito 14,3 milioni di euro per 156 progetti di ricerca e borse di studio. Tra i ricercatori in campo ci sono anche la Dottoressa Sara La Manna dell’Università Federico II di Napoli e il Dottor Leonardo Barzaghi dell’IFOM di Milano, entrambi titolari di una borsa di studio triennale finanziata da The Estée Lauder Companies Italia, che contribuisce concretamente a sostenere la migliore ricerca oncologica in questo ambito. Il progetto della Dottoressa La Manna punta a sviluppare una nuova strategia di trattamento del carcinoma mammario triplo negativo mentre il Dottor Barzaghi studia i meccanismi molecolari attraverso i quali una specifica proteina induce una transizione di fase da solido a liquido del carcinoma mammario. “Grazie ai progressi della ricerca oggi abbiamo diagnosi sempre più precoci, accurate e accessibili a un numero più ampio di donne, trattamenti più mirati, efficaci e tollerabili” ricorda Niccolò Contucci, Direttore Generale di Fondazione AIRC. “Molte pazienti, tuttavia, aspettano risposte specifiche per le forme più aggressive, che non rispondono alle terapie oggi disponibili. Per trovare queste risposte AIRC sostiene con continuità il lavoro dei migliori ricercatori, anche grazie a partner come The Estée Lauder Companies Italia, che da tre decenni contribuisce a costruire un futuro libero dal tumore al seno promuovendo la centralità della ricerca e della prevenzione”.
Ambassador dell’edizione 2021 è Cristina Parodi, che dichiara “La Breast Cancer Campaign, con il suo iconico Nastro Rosa, ha dato un importante contributo ai traguardi della ricerca che hanno reso il tumore al seno sempre più curabile. Sono quindi orgogliosa di essere la madrina italiana della campagna che vede The Estée Lauder Companies Italia al fianco di Fondazione AIRC. Un’unione che si rinnova da sette anni per informare e sensibilizzare il pubblico sull’importanza della prevenzione e per raccogliere nuove risorse da destinare ai ricercatori impegnati a trovare risposte più efficaci per curare il tumore al seno. Per raggiungere questo importante traguardo ognuno di noi può fare la sua parte: noi donne con la prevenzione, sottoponendoci agli screening periodici e adottando comportamenti salutari, i ricercatori nei laboratori e i sostenitori confermando la fiducia nel lavoro degli scienziati!”.
In 29 anni, durante la Breast Cancer Campaign, The Estée Lauder Companies ha distribuito quasi 180 milioni di Nastri Rosa, ha raccolto oltre 99 milioni di dollari – interamente investiti nella ricerca, nella formazione e nell’assistenza medica – sostenendo più di 60 organizzazioni impegnate nella lotta contro il tumore al seno e ha mobilitato circa 50.000 dipendenti in tutto il mondo.
The Estée Lauder Companies Italia sosterrà inoltre l’attività di AIRC devolvendo 5 euro per ognuno dei seguenti prodotti venduti nel mese di ottobre: Aveda Limited Edition Hand Relief Moisturizing Creme with Shampure aroma, Estée Lauder Advanced Night Repair Syncronized Multi-Recovery Complex; La Mer Crème de la Mer Moisturizing Cream; Clinique Dramatically Different Moisturizing Lotion+; Clinique Moisture Surge 100H; Darphin Intral Daily Rescue Serum; e Origins Drink Up Intensive™ Overnight Hydrating Mask.