Coty

Coty Inc. ha reso noti i risultati finanziari per l’anno fiscale terminato il 30 giugno 2020. I ricavi netti totali di Coty per il FY20 sono stati pari a 4,7 miliardi di dollari, in diminuzione del 25% sull’anno precedente (like for like il decremento è stato del 20,3%), pur con un miglioramento dell’andamento delle vendite graduale da aprile a giugno e uno più significativo tra luglio e agosto su tutto il portafoglio. In particolare, la divisione Luxury ha registrato una perdita del 20,9%, con vendite pari a 2,6 miliardi di dollari, determinata dalla chiusura dei punti vendita avvenuta nell’ultimo trimestre dell’anno fiscale. In questa divisione l’e-commerce oggi rappresenta il 30% del business. I ricavi di Consumer Beauty, invece, si sono assestati a 2,1 miliardi di dollari con una decrescita del 29,5%. Peter Harf, fondatore e presidente esecutivo di Coty, ha dichiarato: “Il quarto trimestre di Coty è stato caratterizzato da shock esterni, poiché la pandemia COVID-19 ha innescato una crisi nell’economia e nell’offerta. La forte contrazione delle vendite per Coty totale, con ricavi in calo di 1,2 miliardi di dollari anno su anno, ha portato a una significativa riduzione della leva finanziaria operativa nel trimestre, anche se la società ha concentrato tutti i suoi sforzi sulla protezione del flusso di cassa libero, in linea con le nostre aspettative. Detto questo, chiudiamo questo capitolo e passiamo al prossimo, perché Coty è tornato. Negli ultimi due mesi, abbiamo registrato un miglioramento significativo nel business e prevediamo che lo slancio positivo continui. Negli ultimi tre mesi in cui sono stato ceo, il mio obiettivo è stato quello di riportare l’azienda sulla buona strada per esprimere al meglio il suo potenziale (…). Al fine di abbassare la leva finanziaria di Coty e rafforzare il nostro bilancio, nel bel mezzo della pandemia Coty si è assicurata un investimento diretto di 1 miliardo di dollari da KKR e ha stipulato un accordo per vendere il 60% di Wella per 2,5 miliardi di dollari (…). Per quanto riguarda il nostro portafoglio, abbiamo adottato misure concrete per riequilibrare e rafforzare il portafoglio e così essere competitivi alla luce delle mutevoli richieste dei consumatori. (…) Infine, a luglio, abbiamo reclutato Sue Nabi, una leader di comprovato successo con oltre 20 anni di esperienza nel campo della bellezza nelle aree più rilevanti per Coty. Crediamo fermamente che abbia i requisiti ideali per diventare ceo di Coty”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here