L’Oréal innova l'asciugatura capelli

L’Oréal innova l’asciugatura capelli. Il Gruppo L’Oréal ha presentato, al CES (la fiera di riferimento dell’elettronica di consumo che si tiene ogni anno a Las Vegas) uno strumento per asciugare i capelli di nuova generazione progettato con stilisti professionisti sia per i professionisti della bellezza che per i consumatori a casa: AirLight Pro. Sviluppato in collaborazione con Zuvi, una startup hardware, AirLight Pro utilizza una combinazione di tecnologia a luce infrarossa e vento per prendersi cura dei capelli rendendoli visivamente più lisci e idratati, asciugandoli anche più velocemente con flusso di calore ottimizzato su più tipi di capelli e fino al 31% in meno di consumo energetico. Nicolas Hieronimus, CEO del Gruppo L’Oréal, ha rivelato la tecnologia vincitrice del premio Innovazione CES® 2024 e ha illustrato nel dettaglio gli investimenti strategici dell’azienda in Beauty Tech durante il suo keynote mattutino di apertura presso il Palazzo Ballroom del Venetian a Las Vegas, Nevada. “Da 115 anni L’Oréal sfrutta la scienza per innovare e offrire ai consumatori esperienze di bellezza indimenticabili che soddisfano le loro aspirazioni di bellezza individuali. Con AirLight Pro, in collaborazione con Zuvi, dimostriamo che la tecnologia può aumentare le prestazioni di bellezza, prendersi cura delle molteplici esigenze dei capelli e ridurne l’impatto ambientale. Questo è il futuro della bellezza che miriamo a creare”.

“La missione di Zuvi è lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato rivoluzionando le tecnologie e innovando per il futuro”, ha affermato Mingyu Wang, fondatore e CEO di Zuvi. “Con la nostra esperienza in ottica, aerodinamica e progettazione di elettronica di consumo, abbiamo creato un prodotto eccezionale. Siamo immensamente orgogliosi del lavoro che abbiamo svolto fino ad oggi e ora di avere un partner come L’Oréal, un’azienda con oltre 100 anni di esperienza nella cura e nella bellezza dei capelli, per portare i nostri prodotti a un livello superiore. Insieme, siamo e continueremo a creare tecnologie di bellezza rivoluzionarie”.

Applicando la tecnologia brevettata LightCare™ a un asciugacapelli, Zuvi ha sviluppato un prodotto di prima generazione che utilizza la luce infrarossa e il vento ad alta velocità per asciugare in modo efficiente l’acqua sulla superficie dei capelli, lasciando l’umidità interna nelle ciocche. Un team di oltre 100 ingegneri, designer, parrucchieri e scienziati della Divisione Ricerca e Innovazione di L’Oréal e Zuvi hanno collaborato al design industriale all’avanguardia di AirLight Pro per sviluppare uno strumento per asciugare i capelli di livello professionale che supera le barriere delle prestazioni. A differenza degli asciugacapelli riscaldanti convenzionali dotati solo di serpentine riscaldanti, AirLight Pro è dotato di uno speciale motore ad alta velocità a 17 lame e di una tecnologia a infrarossi brevettata alimentata da lampadine alogene-tungsteno progettate per un’asciugatura rapida dei capelli senza calore eccessivo. Asciugando efficacemente l’acqua sulla superficie dei capelli, i capelli rimangono con l’umidità interna nella ciocca, risultando in capelli lisci e lucenti. Testato da L’Oréal su più di 500 persone con diversi tipi di capelli, AirLight Pro è progettato per adattarsi alle esigenze del singolo utente. L’hardware, il firmware e l’app funzionano perfettamente per consentire a ogni utente di personalizzare le impostazioni in base alle proprie esigenze individuali.

“Da oltre un decennio, la Ricerca e Innovazione L’Oréal crea una nuova scienza della bellezza alimentata dalla tecnologia: la Bellezza Aumentata. Una tecnologia che risponde davvero alle antiche esigenze dei consumatori con risultati senza precedenti”, ha affermato Barbara Lavernos, vice CEO responsabile della ricerca, innovazione e tecnologia di L’Oréal. “AirLight Pro, con oltre 150 brevetti depositati, incarna perfettamente questa svolta nella bellezza offrendo, per la prima volta, una soluzione per l’asciugatura prendendosi cura dei capelli e del pianeta.”

L’Oréal ha effettuato un investimento di minoranza in Zuvi attraverso il suo fondo di venture capital, BOLD Business Opportunities for L’Oréal Development.