L’Oréal Italia accelera nel welfare

L’Oréal Italia accelera nel welfare. L’Oréal Italia e le Organizzazioni sindacali hanno siglato un innovativo Contratto integrativo aziendale per il triennio 2021-2023. “Il welfare aziendale, su cui L’Oréal ha sempre creduto ed investito come motore di innovazione sociale, viene ulteriormente rafforzato nell’ambito del programma internazionale Share&Care. Il programma, lanciato nel 2013 con l’obiettivo ambizioso di stabilire una base comune di protezione sociale, offre garanzie minime e universali in tutti i paesi, in questi ambiti: protezione in caso di eventi inaspettati, salute, supporto alla genitorialità, qualità della vita lavorativa. In particolare, queste le principali novità che saranno introdotte o rafforzate progressivamente a partire dal 1° dicembre:
Supporto alla genitorialità:
• aumento a 6 settimane di permesso retribuito per il padre o secondo genitore;
• incremento al 30% del contributo economico aziendale in caso di utilizzo dell’astensione facoltativa genitoriale, sommato a quello erogato dall’INPS si arriverà al 60%;
• Incremento a tre giornate all’anno di permesso retribuito in caso di malattia del/la bambino/a.
Le nuove iniziative si aggiungono a quelle storicamente in essere Part time/orario Flessibile/permessi extra per le visite mediche.
Si conferma e rafforza il supporto ai dipendenti con familiari anziani sopra i 75 anni o non autosufficienti. Ci sarà infatti un incremento a tre giornate all’anno di permesso retribuito per la loro assistenza e concessione del part-time di 6 ore su richiesta per un massimo di 3 anni e orario flessibile. Verranno inoltre confermati e rafforzati i “flexible benefit”, per acquisti di beni e servizi a scelta di ogni collaboratore con l’incremento del bonus in caso di conversione del Premio di Partecipazione al 20%.
Per quanto riguarda il pilastro salute il contratto prevede una nuova copertura a carico dell’azienda della quota dipendente per il fondo sanitario di categoria Faschim. Verranno inoltre incrementati i valori del Premio di Partecipazione che potrà arrivare fino a 3200 euro lordi annui nel 2023 a fronte del raggiungimento degli obiettivi di business” si legge nella nota stampa.