Marc Puig

Puig si riorganizza e crea tre diverse divisioni: Beauty and Fashion, Charlotte Tilbury e Derma. La nuova struttura sarà operativa dall’inizio del 2021. In particolare, la divisione Beauty and Fashion includerà Paco Rabanne, Carolina Herrera, Jean Paul Gaultier, Nina Ricci, Dries Van Noten, Penhaligon’s e L’Artisan Parfumeur; le licenze di Christian Louboutin e Comme des Garçons oltre che i lifestyle brand Adolfo Dominguez, Antonio Banderas, Shakira e Benetton. Il variegato portafoglio fragranze posiziona Puig come quinto player nel mondo della profumeria prestige con una quota di mercato vicina al 10% e tre marche nella top 20 del ranking mondiale. La divisione Charlotte Tilbury si dedicherà all’integrazione di questa marca iconica, di cui Puig ha acquisito le quote di maggioranza lo scorso giugno; mentre la nuova divisione Derma includerà Uriage e Apivita, delle quali Puig ha le quote di maggioranza, oltre che Isdin, di cui ha il 50% delle quote. Queste tre marche posizionano Puig come il terzo player in Europa nel settore dermo-cosmetico nel canale farmacia con due di questi brand nella top 10 del ranking.
Puig ha l’obiettivo di raggiungere 3 miliardi di euro di fatturato nel 2023 e 4 miliardi nel 2025. Entro quella data, il portafoglio dovrebbe includere due marchi da quasi 1 miliardo di euro (Paco Rabanne e Carolina Herrera), due marchi con un fatturato di 500 milioni di euro (Isdin e Charlotte Tilbury); così come altri come Jean Paul Gaultier, Penhaligon’s, Dries Van Noten, Uriage, Apivita, L’Artisan Parfumeur e la licenza Christian Louboutin, con vendite comprese tra 100 milioni e 500 milioni di euro. In questo contesto, l’azienda prevede una crescita significativa grazie al digitale e lo sviluppo del mercato in Cina, che si stima arrivino a rappresentare rispettivamente il 30% e il 25% delle vendite nel 2025. Inoltre, Puig ha firmato accordi che le consentiranno di ottenere quote di maggioranza in società in cui attualmente è un azionista di minoranza, come Loto del Sur in Colombia e Kama Ayurveda in India.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here