Filorga celebra il tempo con Words-Care

Filorga celebra il tempo con Words-Care. Di che cosa si tratta? Di un calendario semantico dedicato alle parole e ai fenomeni della bellezza. Filorga ha deciso di celebrare i dieci anni del suo trattamento best seller Time-Filler con una riflessione sul tempo e sul suo fluire riempiendosi di significato e significati, a livello individuale e collettivo.
“Cosa c’è dietro la percezione che il tempo voli o che non passi mai? Ci siamo noi e i nostri vissuti. Non possiamo afferrarlo mentre scorre, possiamo solo viverlo pienamente cogliendo le sue opportunità, affrontare gli ostacoli di cui è costellato ed emozionarci restando sempre presenti a noi stessi. Il tempo si dilata per diventare collettivo e veste come un guanto, ognuno di noi, nella sua dimensione soggettiva. Il suo passaggio, continuo e impercettibile, disegna epoche e modella profondamente ogni essere umano nel corpo e nei pensieri (…). La maternità, l’abbronzatura selvaggia di un’estate da ricordare, un nuovo ruolo professionale, l’adolescenza, un nuovo amore, un divorzio, gli anni che passano, il sorridere con gli occhi dietro una mascherina: la pelle prende nota di tutte le emozioni che ci hanno attraversato negli anni. E di questo dovremmo gioire perché vuol dire che abbiamo vissuto. Noi siamo il nostro tempo e la nostra pelle è la sua opera d’arte. Il Tempo è un’opportunità, non un nemico da combattere” si legge nella nota stampa di Filorga.
Il punto di partenza nel progetto Words-Care è una domanda: cosa è cambiato nelle nostre vite e cosa è cambiato nel mondo della bellezza negli ultimi 10 anni? Da questo quesito nasce un osservatorio sui fenomeni e sulle parole nel mondo della bellezza, sui trend che hanno cambiato la nostra visione sull’estetica, sui canoni e la cura di sé dal 2012 a oggi, attraverso una newsletter mensile. Ogni mese, Filorga si farà promotrice su una riflessione partendo da una parola e le interpretazioni visuali di Pax Paloscia, artista italiana diplomata all’International Center of Photography di New York cha spazia dall’illustrazione, alla pittura, passando per la fotografia e i video. “Attraverso Words-Care, il brand vuole attivare una riflessione sul linguaggio e la sua cura, partendo dal senso etimologico di quest’ultima come “processo” che si sviluppa tra presente, passato e futuro. La parola è il grande potere della nostra specie, è alla base di ogni racconto, di ogni narrazione. L’antropologa culturale Cristina Cassese afferma: ‘Le narrazioni generano delle rotte, anticipano i grandi cambiamenti sociali, in definitiva imprimono una direzione alla Storia, quella con la S maiuscola. La narrazione che già si intravede oggi quando si parla di Bellezza, e che potrebbe determinare il futuro, si riempie di cura, di esperienze significative, di inclusività” si legge nella nota stampa.
È possibile iscriversi alla newsletter Filorga Words-Care accedendo al form di registrazione a questo link a partire da gennaio 2022.