Foto di Steve Buissinne da Pixabay
Foto di Steve Buissinne da Pixabay

L’autorità garante della pubblicità britannica (Advertising Standards Authority – ASA) ha imposto ai beauty brand e agli operatori di marketing di smettere di utilizzare filtri che esagererebbero l’efficacia di un prodotto nelle campagne sui social media. Il garante ha affermato che i filtri non devono essere applicati per promuovere prodotti cosmetici perché ne possono esagerare l’efficacia e le performance. Non basta che il nome del filtro sia citato nel post. L’Advertising Standards Authority ha stabilito che i messaggi che violano queste regole saranno rimossi e bannati dai social con un danno alla reputazione tanto del brand cosmetico coinvolto quanto dell’influencer.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here