Quando qualche anno fa fu presentato alla stampa Clarisonic fu una rivoluzione perché per la prima volta ci si approcciava al mondo della detersione con una visione scientifica offrendo al consumatore il non plus ultra in termini di ricerca e risultati visibili. Dopo Clarisonic sono comparsi in profumeria molti altri device ma il sistema di pulizia sonica, brevettato, rimane ancora oggi insuperato. E visto che è compito dei precursori innovare, ecco che l’azienda di Seattle non si è seduta sugli allori e ha deciso di presentare alla stampa una nuova testina, che può essere montata sui device già esistenti, che non è fatta per la pulizia ma per il trattamento. Come spiegato dal dott. Robb co-fondatore del brande da Matteo Tirotto, direttore di marca, la vibrazione sonica è qui utilizzata per massaggiare i tratti del viso, specialmente quelli più a rischio cedimento, grazie a una testina dalla forma ondulata che con l’utilizzo quotidiano in tre mesi promette risultati visibili. Il nuovo strumento sarà disponibile da settembre negli store fisici e poco prima online