Il nuovo numero di Gennaio/Febbraio di Beauty Business è ora disponibile sulla App, scaricabile gratuitamente sugli store digitali (per iOS clicca qui mentre per Android qui) in anticipo sul formato cartaceo. La copertina è dedicata a Raffaele Rossetti, amministratore delegato di Pinalli, che ci racconta: “La pandemia ha accelerato alcuni processi che si sarebbero realizzati comunque, seppur più lentamente. Il Covid in sé non ha cambiato il cliente. Ne ha mutato le esigenze. Secondo noi, nei prossimi quattro anni si completerà questa trasformazione del retail e lì vincerà chi la saprà interpretare meglio. Lo status quo non può durare. Vorrebbe dire ignorare quello che sta avvenendo. I dati parlano chiaro: ci sono una concentrazione e una densità di punti vendita retail in Italia più alte rispetto agli altri Paesi. E non sto parlando solo di beauty, dove peraltro questo fenomeno si conferma, ma in generale. Considerando poi che l’e-commerce sta crescendo a un ritmo sostenuto nel nostro Paese, nonostante un ritardo iniziale, ebbene è inevitabile chiedersi se l’attuale modello di retail sarà confermato in futuro o se, come è probabile, assisteremo a una razionalizzazione. Non sarà necessariamente un fenomeno negativo, tanto più che oggi avere dei negozi fisici implica costi ingenti legati alla location, all’apertura e soprattutto al rispetto delle normative”. All’interno del numero la nuova edizione dello speciale Chi è Chi del Selettivo con le aziende, le mission e i contatti del mercato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here