amazon

La Commissione UE ha annunciato nella giornata di ieri l’avvio di una indagine per violazione delle regole sulla concorrenza e possibile abuso di posizione dominante nei confronti di Amazon. Le accuse mosse dalla commissaria per la concorrenza Margrethe Vestager sono due. La prima, relativa ai mercati di Francia e Germania, è quella di trarre vantaggio dall’analisi dei dati riservati di venditori che usano Amazon: secondo la Commissione, Amazon detiene informazioni che nessun concorrente può avere e in base a queste informazioni anticipa le contromosse, minimizzando il suo rischio di impresa. La seconda accusa (relativa a tutta l’UE, Italia esclusa) riguarda il favorire chi utilizza i servizi messi a disposizione dal pure player: dalla logistica alla consegna. Amazon si è detta “in disaccordo con le affermazioni preliminari della Commissione”. L’azienda sostiene invece di essere motore di affari per piccole e medie imprese e che ci siano rivenditori più grandi “in ogni Paese in cui operiamo”. Da quanto si legge sui principali quotidiani, non sembrano esserci limiti di tempo per l’indagine e la procedura, che diventano però “una priorità”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here