Nasce il Liceo della Bellezza

Nasce il Liceo della Bellezza. A proporlo è l’ideologo della Cosmetica Umanistica, Giannantonio Negretti Presidente di NG Group Universal, che nonostante il comparto della bellezza e del benessere sia un’eccellenza italiana evidenza come le professioni di operatore della Bellezza e del Benessere siano spesso giudicate negativamente. Con l’obiettivo di rafforzare l’identità professionale è nato il progetto Proud To Be.
“In Italia ci sono infatti oltre 400 CFP Centri di Formazione Professionali in DDIF – Diritto Dovere all’Istruzione e Formazione – ossia in obbligo scolastico, accreditati nel settore del Benessere, che accolgono circa 40 mila ragazzi in formazione. (…)
Proud To Be incoraggia questi giovani a realizzarsi sul piano personale e professionale, a
percepire positivamente la scuola e sé stessi, motivandoli ad esercitare un controllo attivo
sull’andamento del proprio percorso formativo, così da sostenere la costruzione della propria
identità professionale. Obiettivo primario di Proud To Be è creare un Liceo della Bellezza che possa dare accesso all’Alta Formazione Universitaria e che sia in grado di trasferire non solo competenze tecniche ma anche umanistiche, attraverso una didattica che converga il Sapere, il Saper Essere, il Saper Fare e il Saper Dare, restituendo dignità agli studenti” si legge nella nota stampa.
Per perseguire questi obiettivi è stata siglata una collaborazione con le dirigenze scolastiche dei CFP, fatta di incontri periodici con gli allievi e il corpo docente. Con l’aiuto di un gruppo di Ricerca sull’Epigenetica della Vita formato da scienziati, professori universitari ed esperti del settore, sono stati messi a punto alcuni interventi sugli spazi scolastici e sugli strumenti a supporto della didattica. Gli spazi della formazione sono stati ripensati come luoghi di Cultura, Arte e Benessere dove la Bellezza e il Comfort diventano esperienza quotidiana per studenti e docenti. È stata progettata un’Aula Teatro per favorire un maggior coinvolgimento da parte di ogni
alunno al processo didattico. Per favorire l’apprendimento sono stati inseriti strumenti didattici come il plastico della pelle, il Test delle 100 tinte di Munsell, il plastico dello spazio colore di Munsell ed alcune tecnologie che favoriscono l’approfondimento delle conoscenze di base. E’ stato ideato un dress code epigenetico, con particolari divise disegnate con materiali e colori organici, e calzari ergonomici progettati da un Ergonomo Posturale, che garantiscono il comfort degli operatori della bellezza prevenendo i disturbi a carico del sistema muscolo scheletrico legati alla cattiva postura.
Tra gli strumenti didattici innovativi è stata progettata una collana di pubblicazioni con Editoriale Delfino partendo dal libro “La Cosmetica Umanistica” di Giannantonio Negretti. È stato creato, infinem un canale Youtube: PBC Professional Beauty Channel per dar voce alla scienza che è alla base della cosmetica, un contenitore in grado di raccogliere tutte le conoscenze legate all’universo della Bellezza e di riunire le prospettive della visione umanistica con quelle delle discipline scientifiche.