Professione Profumo all’Università di Padova

Professione Profumo all’Università di Padova. Nell’anno in cui cade l’ottocentesimo anniversario della sua fondazione, l’Università degli Studi di Padova ha creato il Corso di Alta Formazione “Professione Profumo: dalla creazione al mercato”, un percorso didattico specialistico inedito dedicato ai professionisti del settore della profumeria.
Il Corso di Alta Formazione (CAF) “Professione profumo: dalla creazione al mercato” è progettato dal Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali “Marco Fanno” dell’Università degli Studi di Padova in collaborazione con il Dipartimento di Scienze del Farmaco e con Mavive. Il programma formativo segue l’esperienza ormai ventennale del Master Business and Management Frangrance and Cosmetics del Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali di Padova con il Dipartimento di Farmacia, ISIPCA (Institut Supérieur International du Parfum e de la Cosmétique Aromatique Alimentaire) e l’Università di Versailles Saint-Quentin-En-Yvelines che ogni anno attira studenti da tutto il mondo.
“Il nuovo Corso di Alta Formazione si rivolge a soggetti già impiegati presso il settore della profumeria e della cosmesi o desiderosi di accedervi e affronterà sia i temi scientifici che gli aspetti imprenditoriali legati alla ricerca, sviluppo e lancio di nuovi profumi. Attraverso la costante alternanza di lezioni teoriche, esercitazioni, laboratori, casi di studio e testimonianze a partire dagli aspetti storici e tecnico-scientifici delle fragranze, il corso si pone l’obiettivo di far acquisire ai partecipanti competenze per accedere a ruoli gestionali ad esempio nel settore della distribuzione e retail, della comunicazione e del marketing del profumo inteso come prodotto cosmetico nonché di formare professionisti in grado di utilizzare le peculiarità e gli strumenti che caratterizzano le aree indicate al fine di sviluppare capacità tecniche e manageriali (…). Il corso copre le due aree tematiche business-management e tecnico-scientifica.L’area business-management affronta i temi legati al settore dei profumi a livello nazionale e internazionale: struttura, dimensione ed evoluzione dei mercati, principali players e dinamiche di prezzo, governance aziendale, segmenti di mercato, modelli di business, digitalizzazione, comunicazione aziendale, vantaggio competitivo, canali distributivi, l’e-commerce e la multicanalità dei profumi, il marketing olfattivo, la pianificazione delle vendite, impatto del Covid-19, le tecniche di vendita del profumo. L’area tecnico-scientifica copre le tematiche legate agli aspetti tecnici di business, alla catena di valore di profumi e fragranze, alla pianificazione del prodotto: il percorso dalle materie prime al profumo, la valutazione di un profumo, il packaging, la comunicazione, le differenze fra profumi e fragranze noti, la piramide olfattiva, le fragranze personalizzate, la storia e la cultura del profumo, i profumi di nicchia” si legge nella nota stampa. Le attività di laboratorio verranno svolte nei laboratori messi a disposizione dal Museo del Costume, Tessuto e Profumo di Palazzo Mocenigo a Venezia. Il corso eroga 78 ore di didattica in modalità duale (presenza + online) con frequenza il venerdì pomeriggio ed il sabato mattina e pomeriggio, alternando docenti dell’Università degli Studi di Padova, ricercatori, manager, consulenti e imprenditori con una approfondita competenza ed esperienza internazionale nel settore della profumeria. Il CAF si svolgerà tra marzo e luglio 2022, mentre le preiscrizioni devono pervenire entro il 21 febbraio 2022 al seguente link.