Sephora entra nella classifica Best Global Brands 2021

Sephora entra nella classifica Best Global Brands 2021. Interbrand ha reso noto l’ultima edizione della classifica Best Global Brands 2021, lo studio dei 100 brand globali a maggiore valore economico. Questa edizione, la 22esima, analizza le strategie che permettono ai brand globali a maggior valore economico di affrontare con successo uno scenario di business impegnativo e in rapida evoluzione. Se sul podio si confermano Apple, in prima posizione; Amazon, in seconda; e Micrososoft in terza (nella top ten le aziende tecnologiche sono la maggiorparte); è Testa (14esima) a registrare il tasso di crescita più alto con un incremento del 184%. L’edizione 2021 segna inoltre l’ingresso di Sephora in classifica. Unica new entry in quest’anno (alla posizione 100), fa in modo che LVMH Group diventi il gruppo con il maggior numero di brand in classifica: Sephora (110esimo), Louis Vuitton (13esimo), Dior (77esimo), Tiffany & Co. (92esimo) ed Hennessy (95esimo). Tra le aziende italiane sono presenti nel ranking Gucci, Ferrari e Prada che si posizionano rispettivamente al 33esimo, 76esimo e 94esimo posto. Gucci vede aumentare il valore del brand del 6% (con un valore di 16,656 miliardi di dollari), Ferrari cresce del 12% guadagnando tre posizioni e raggiungendo un valore di 7,160 miliardi di dollari. Prada, l’unico brand italiano che cresce più della media del suo settore di riferimento, attesta il valore del brand a 5,416 miliardi di dollari, registrando un +20% rispetto all’anno scorso.
Complessivamente il valore delle 100 aziende in classifica raggiunge quota 2.667,524 miliardi di dollari (con un incremento del 15% rispetto ai 2.326,491 miliardi di US$ del 2020), registrando il tasso di crescita più significativo dei 22 anni di storia dello studio Best Global Brands di Interbrand. L’aumento maggiore è quello registrato dal settore tecnologico, con una variazione media del valore dei brand pari al 23% rispetto all’anno precedente. “Best Global Brands mette in evidenza quei fattori chiave che aiutano i brand a raggiungere gli obiettivi di business nel mondo post-pandemia – Direction, Agility e Participation -. I brand con un incremento superiore al tasso medio di crescita nel lungo termine sono, infatti, quelli che hanno dimostrato di avere una strategia chiara, ma che nel contempo sono pronti a cambiare rapidamente rotta, coinvolgendo i consumatori nel loro percorso. Con l’avanzare di ciò che abbiamo definito ‘The Decade of Possibility’, molti Best Global Brands sono attivamente impegnati ad ampliare le loro opportunità guidando l’innovazione, sviluppando modelli di business più efficienti e compiendo scelte senza compromessi” ha commentato Gonzalo Brujó, global president di Interbrand.