Thaler entra in Ethos Profumerie

Thaler entra in Ethos Profumerie. Thaler Beautiful Things è una delle realtà storiche più importanti e riconosciute di tutto il panorama italiano, con 7 punti vendita nel selettivo tra cui la prima profumeria di nicchia creata in Italia da Heidi Schwienbacher. Oggi Thaler, che fa base in Alto Adige, è gestita da Christian (nipote di Hans e figlio di Veronika) e Flora Kaspareth e rimane fedele alla gestione familiare che gelosamente custodisce l’eredità del passato intrecciandosi però con modernità e innovazione. “É il matrimonio perfetto in cui il massimo esponente del canale tradizionale entra a far parte del gruppo di riferimento del mercato. Un sogno che si avvera, un’emozione sincera che si fonde a orgoglio, onore e felicità. Non potremmo essere più soddisfatti di annoverare Thaler tra i soci: questo ingresso è sicuramente una novità estremamente importante per il Gruppo, che è in continua espansione ma che si sente sempre come all’inizio del percorso e che lavora in modo entusiasta, serio e costante. Continueremo la nostra corsa insieme verso grandi traguardi perché condividiamo gli stessi obiettivi e gli stessi valori che ci hanno permesso di fare della qualità il nostro punto cardine: competenza, disponibilità e ascolto verso le esigenze di ogni consumatore. Mai la qualità fu meglio rappresentata se non da un ingresso come quello di Thaler” commenta Mara Zanotto, direttore generale di Ethos Profumerie. “La fusione con il gruppo Ethos Profumerie è un passo importante per Thaler, un’alleanza strategica che permetterà di creare interessanti sinergie. Un grande punto di forza è che ogni rivenditore può mantenere la propria identità e al contempo cooperare in un contesto di competitività globale. Un obiettivo di Ethos Profumerie che è sicuramente importante per il futuro del nostro settore è quello di diventare sempre più omnicanale con strategie di marketing dedicate, colmando il divario tra retail fisico e digitale. Siamo fiduciosi che questa cooperazione ci permetterà di raggiungere risultati che da soli sarebbero stati difficili da ottenere” dichiara Christian Kaspareth, amministratore delegato di Thaler.