Sephora supporta la LGBTQIA+ community con “We Belong Here”

Sephora supporta la LGBTQIA+ community con “We Belong Here”. In occasione del Pride Month 2024, Sephora lancia la campagna “We Belong Here”, con l’obiettivo di sensibilizzare sull’importanza dei Safe Place per la comunità LGBTQIA+, impegnandosi concretamente per costruirne di nuovi. Un “safe place” è uno spazio sicuro dove le persone possono esprimersi senza timore di giudizi, discriminazioni o ripercussioni, un luogo dove l’unicità di ciascuno è riconosciuta e apprezzata. Ogni spazio Sephora è un Safe Place, lo sono tutti i beauty stores, lo è ogni spazio virtuale dove ciascun membro della beauty community può sentirsi libero e accolto. La scuola è spesso uno dei primi ambienti sociali in cui le persone si confrontano e si espongono al giudizio altrui, e per questo può diventare il primo luogo di discriminazione tra i ragazzi. Per questo motivo, Sephora ha deciso di sostenere concretamente la comunità LGBTQIA+ creando un nuovo safe place digitale dedicato agli studenti e finanziando 1.000 ore di supporto psicologico – educativo gratuito in collaborazione con Arcigay, la più nota organizzazione no-profit LGBTQIA+ in Italia. A partire da giugno, mese del Pride, gli studenti LGBTQIA+ avranno a disposizione un luogo virtuale sicuro dove poter esprimersi liberamente, confrontarsi e chiedere aiuto grazie al supporto di psicologi ed educatori. Lo sportello sarà disponibile con slot gratuiti prenotabili dagli studenti a partire dal 14 giugno sul sito di Arcigay. Inoltre, Sephora si impegna a promuovere i valori di un Safe Place attraverso la creazione di un Manifesto, che verrà esposto all’ingresso di tutti i 131 negozi dell’azienda e in tutte le properties digitali. Questo manifesto invita tutti i clienti a sentirsi liberi e a contribuire alla creazione di luoghi sicuri per la comunità LGBTQIA+ ovunque sia possibile.